Home | Approfondimenti | Bendaggi anticellulite: funzionano davvero?

Bendaggi anticellulite: funzionano davvero?

Finalmente parliamo di bendaggi anticellulite: le famosissime bende professionali per il trattamento degli inestetismi della cellulite e delle adiposità localizzate, novità assoluta nello shop di My Beauty Routine.

Ma cosa sappiamo di questi trattamenti a detta di molti “miracolosi”?

In questo articolo cercherò di sfatare i miti sulle bende estetiche e di spiegare bene quali sono i benefici, le controindicazioni, come utilizzarle e quali scegliere in base al tipo di inestetismo che vogliamo contrastare.

Bendaggi anticellulite

Cosa sono i bendaggi anticellulite e a cosa servono?

Le bende per il trattamento degli inestetismi della cellulite e delle adiposità localizzate sono un trattamento linfodrenante per il corpo. Grazie a principi attivi contenuti nella soluzione gel al loro interno e alla leggera compressione dei bendaggi, permettono di espellere dalle zone da trattare i liquidi in eccesso favorendo la microcircolazione e aiutando il drenaggio dei liquidi.

L’inestetismo della cellulite infatti è sintomo di un’alterazione del tessuto grasso e fibroso del nostro organismo e ha come principale conseguenza un peggioramento del microcircolo capillare.

I bendaggi per cellulite agiscono attraverso il processo di osmosi: il gel all’interno delle bende, carico di principi attivi che rafforzano il processo, diluisce l’acqua stagnante sotto l’epidermide, provocandone il rilascio tramite il sudore.

Si tratta di un tipo di trattamento che può essere svolto sia nei centri estetici sia a casa (soprattutto se si vogliono trattare zone specifiche come gambe, glutei, braccia e ventre).

Molti utilizzano erroneamente le bende imbevute anticellulite come se fossero dei veri e propri trattamenti dimagranti.
Mi raccomando, fate attenzione: queste fasce hanno sì un immediato effetto drenante e snellente, ma non sono la panacea di tutti i mali!

La cellulite infatti è purtroppo una condizione che è impossibile eliminare del tutto ma trattamenti estetici come le bende drenanti anticellulite ci vengono in aiuto e, se combinate ad uno stile di vita sano e una dieta equilibrata, possono essere utilizzate per contribuire nettamente a migliorare l’aspetto della pelle del corpo, che risulterà più omogenea e la silhouette meno appesantita.

Sentirete spesso questa frase: “coaudiuvanti nel trattamento…”, ovvero ci danno una mano a migliorare il nostro aspetto e, a mio avviso, aiutano anche psicologicamente, soprattutto se si intraprende un percorso di dimagrimento e remise en forme, perché il loro è un effetto immediato, ma che deve essere mantenuto con la costanza di un’alimentazione regolare e l’attività fisica.

Ma scopriamo meglio quali sono gli effetti dei bendaggi anticellulite.

Proprietà e benefici dei bendaggi anticellulite

Le bende sono fasce di tessuto elasticizzato di cotone naturale che vengono applicate solitamente sulle gambe (ma può essere fatto anche su tutto il corpo) e sono impregnate di ingredienti che permettono di liberare la pelle dall’acqua in eccesso con un effetto drenante e detossinante, lasciando una sensazione di pelle soda, rinnovata e tesa e, con l’uso costante, riducendo visibilmente la circonferenza delle cosce.

Sono particolarmente indicate in caso di:

  • gonfiore;
  • ritenzione idrica
  • cellulite in fase edematosa e in fase fibrosa (lo stadio 3 di cellulite – fase sclerosa – è ad un livello avanzato dell’inestetismo tale da richiedere l’intervento del medico o di un centro estetico specializzato);
  • circolazione pigra (problemi del microcircolo);
  • vita sedentaria (o se si sta molto in piedi).

Essendo imbevute di un gel con effetto freddo, ossia che dà una sensazione refrigerante prolungata, il periodo estivo è perfetto per utilizzare le bende (o anche alla fine del ciclo mestruale).

Quali sono gli effetti delle bende anticellulite?

Gli effetti più evidenti di questi trattamenti sono:

  • anticellulite – ovvero trattamento dell’inestetismo della cellulite e delle adiposità localizzate –
    favoriscono il drenaggio dei liquidi in ristagno e accumulati, riducono il gonfiore;
  • riducenti e snellenti
    favoriscono la riduzione dei depositi di grasso;
  • disintossicanti e detossinanti
    depurano il corpo dalle tossine migliorando la circolazione
  • rassodanti
    agiscono sulla lassità cutanea, rimodellano e tonificano.

Tra gli ingredienti più utilizzati nei bendaggi estetici non si possono non citare i sali del Mar Morto (i bendaggi salini sono ottimi per contrastare la ritenzione idrica), e anche diversi oli vegetali con efficace azione drenante e disintossicante come il mentolo, la canfora, il fucus, ecc.

Quanti tipi di bendaggi anticellulite esistono?

I bendaggi possono essere fatti in 2 modi:

  • applicando sulla parte del corpo interessata il trattamento ed avvolgendo l’area con bende neutre (solitamente utilizzate per eliminare le impurità e le tossine);
  • utilizzando bende imbevute di determinati attivi (tipiche dei trattamenti anticellulite e snellenti).

I bendaggi imbevuti inoltre, possono essere applicati a freddo o a caldo.

  • I bendaggi freddi danno sollievo alle gambe gonfie e appesantite, e rassodano migliorando la circolazione.
  • I bendaggi caldi favoriscono l’eliminazione delle tossine tramite l’elevata sudorazione provocata, particolarmente indicati per contrastare la cellulite e per stimolare l’effetto riducente.

La scelta del tipo di bende da utilizzare dunque dipende dalle esigenze specifiche.

Personalmente, almeno d’estate con il caldone, io preferisco utilizzare quelle a freddo, anche considerando che chi, come nel mio caso, soffre di fragilità capillare, capillari in evidenza o vene varicose, non dovrebbe utilizzare prodotti riscaldanti.

Modo d’uso: come indossare i bendaggi anticellulite e tempi di posa

Una volta scelto il tipo di bende che ci interessa, e che va bene per la nostra problematica, è il momento dell’applicazione.

Prima di indossare le bende vi consiglio di farvi delle foto davanti allo specchio a gambe unite e gambe divaricate, così da poter fare il confronto a fine trattamento.

Vi assicuro che rimarrete piacevolmente sorprese…

A questo punto:

  • prima una gamba e poi l’altra, avvolgete le bende partendo dalla caviglia fino ad arrivare all’interno coscia, tendendo leggermente il bendaggio in modo che non rimanga molle (quando arrivate al ginocchio stendete la gamba e continuate ad avvolgere il resto della striscia);
  • indossate il Pantalone in Cartene in modo da potervi muovere liberamente durante il periodo di posa, senza che i liquidi persi si riversino in giro (io però preferisco stare sdraiata con le gambe leggermente in alto, appoggiate su un cuscino, e guardarmi il mio k-drama preferito);
  • state in posa per 40/45 minuti;
  • togliete le bende e massaggiate il prodotto in eccesso dal basso verso l’alto, fino al completo assorbimento;
  • conservate in frigorifero il liquido rimasto nella busta, versandolo in un barattolino pulito, così lo potrete applicare la sera successiva con un bel massaggio, senza nessuno spreco di prodotto.

Ora tornate davanti allo specchio e fotografatevi nuovamente: come vi vedete?
E soprattutto: non avete la sensazione di gambe più leggere e toniche?!

Controindicazioni delle bende anticellulite

Queste favolose fasce sono imbevute di formulazioni naturali quindi sono perfettamente sicure.

Non hanno nessuna particolare controindicazione né effetto collaterale, fate solo attenzione a non bendarvi troppo strette.

Durante il bendaggio potrete sentire calore, formicolio o pizzicore: è normale, si tratta dell’effetto degli ingredienti che stanno agendo sulla microcircolazione cutanea.

Anche in gravidanza i bendaggi anticellulite non danno problemi. Chiaramente ognuna di noi è diversa, quindi per le donne incinte consiglio di non utilizzare le bende su pancia e fianchi, ok sulle gambe.

Le vostre domande

Da quando sono uscite le bende gel per gambe My Beauty Ritual Body Care mi avete tempestato di domande, chiedendomi informazioni più approfondite sul loro utilizzo.

Raccolgo qui le più frequenti.

Quanti bendaggi fare a settimana?
Dipende dal trattamento. Se volete iniziare con un Trattamento Urto potete ripetere l’applicazione 2 volte a settimana mentre, in fase di Mantenimento ridurre a 1 volta a settimana o ogni 10 giorni.
Anche se state seguendo un Trattamento Rassodante, consiglio sempre 1 volta a settimana.

Le bende anticellulite si possono riutilizzare?
Le nostre bende sono monouso quindi non si possono riutilizzare.

Meglio applicare i bendaggi prima o dopo doccia?
Non fate la doccia subito dopo la rimozione delle bende, in questo modo gli attivi continueranno per un po’ il loro effetto. Quindi la risposta è: assolutamente applicate le bende gel imbevute dopo la doccia!

Quale bendaggi anticellulite scegliere?

Con tutte le informazioni che vi ho dato, ora siete pronte per scegliere il trattamento che fa più al caso vostro.

Se il vostro intento è quello di ristabilire la tonicità delle vostre gambe, sgonfiare e drenare i liquidi in eccesso (può capitare che dopo l’applicazione si faccia più “plin plin”, quindi bevete parecchio), consiglio di provare le bende ai Sali del Mar Morto Cleopatra Drenante Benda Gel Drenax (per cellulite 1 – edematosa). Queste bende agiscono in modo mirato sui problemi dati dalla ritenzione idrica e da una cattiva circolazione, dando sollievo in caso di gonfiore e gambe appesantite. Hanno anche funzione detossinante e rigenerante, anche la pelle apparirà più bella, tonica e levigata.

Se invece desiderate agire sull’adiposità, buccia d’arancia e i depositi di grasso (per cellulite 2 – fibrosa), allora meglio optare per Cleopatra Cell Helper Benda Gel Cellulite, un bendaggio dalle proprietà riducenti, snellenti, tonificanti ed elasticizzanti.

Volete seguire un trattamento specifico ma non sapete che prodotti abbinare alle bende?

Se questo è il vostro caso, o è semplicemente la prima volta che usate le bende estetiche, potete optare per i miei Starter kit: dei kit completi che includono tutti i prodotti necessari per eseguire il trattamento prescelto.

Starter Kit Trattamento Urto Cellulite 1

Starter Kit Trattamento Mantenimento Cellulite 1

Starter Kit Trattamento Mantenimento Cellulite 2

Starter Kit Trattamento Rassodante

Risultati dei bendaggi anticellulite: prima e dopo il trattamento

Ma quindi ‘ste bende riducenti funzionano davvero?

Se vi farete una foto prima e dopo il trattamento vi accorgerete della differenza, anche ad occhio nudo è evidente l’effetto.
Quindi sì, posso dire che i bendaggi drenanti e anticellulite sono davvero efficaci.

Se poi volete potenziare l’efficacia del trattamento, ecco qui alcuni consigli utili:

  • fate uno scrub sulle aree in cui applicherete le bende (non subito prima dell’applicazione, meglio qualche ora prima);
  • rispettate i tempi di posa;
  • durante la posa cercate di rilassarvi e di stare in una posizione di riposo (ad esempio sul divano a guardare la vostra serie tv preferita o nel letto in compagnia di un buon libro);
  • tolte le bende massaggiate le gambe per potenziare l’effetto drenante.

Chiaramente, come ho detto all’inizio, le bende non sono una soluzione magica a tutti i nostri problemi: è importante mantenere un’alimentazione sana e cercare di non essere troppo sedentari.

È importante inoltre ricordare che non sono un trattamento pronto soccorso per la prova costume, ma vanno utilizzate con costanza e in combinazione con altri prodotti dedicati.

Per facilitarvi ulteriormente nella scelta dei trattamenti, sullo shop di My Beauty Routine ho creato per voi delle raccolte di prodotti, divisi per gli inestetismi che vogliamo contrastare: Rilassamento cutaneo, Cellulite 1 ritenzione idrica, Cellulite 2 adiposità.

Sai che tipo di pelle hai?

Fai subito il test per scoprirlo!

Iscriviti alla newsletter

Ricevi i nostri consigli e approfondimenti